Valle di Assisi - Hotel Santa Maria degli Angeli - Hotel 4 stelle Assisi - Hotel Spa Assisi -  Resort Assisi

Che bello il Carnevale: balli e canti, coriandoli, maschere divertenti e bambini felici. L’atmosfera in questo particolare periodo dell’anno è piacevole per grandi e piccini.

Ma il Carnevale è una festa anche in tavola: dalle frittelle in Romagna alla schiacciata alla fiorentina in Toscana fino ai cenci del Sud Italia. Gli strufoli, invece, sono stuzzicanti leccornie diffuse un po’ in tutte le regioni, ognuna con le proprie varianti.

In Umbria si preparano su tutto il territorio, da Todi alle terre del Lago Trasimeno. La ricetta dell’Hotel Valle di Assisi è una di quelle gelosamente tramandate di generazione in generazione nelle famiglie locali.

Provate a prepararle a casa vostra, magari coinvolgendo i bimbi, che amano mettere le mani in pasta!

 

Ingredienti:

  • 8 uova
  • 8 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 8 cucchiai di zucchero
  • 16 cucchiai di farina
  • 1 bicchierino di liquore mistrà e/o di rum 
  • 1 buccia di limone grattugiata
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere 
  • aroma di vaniglia (facoltativo)
  • olio di semi per friggere
  • miele e alchermes per guarnire 
     

Preparazione:

Vi siete procurati tutto l’occorrente? Allora forza, allacciate il grembiule e cuciniamo insieme.

Per prima cosa unite la farina, il lievito, l’olio d’oliva, la buccia di limone, lo zucchero, gli aromi ed i liquori. Mescolate il tutto con un po’ di energia per alcuni minuti in modo da formare un impasto consistente e alveolato. Se necessario, potete aggiungere un po’ di farina o del latte. Lasciate riposare il composto per circa un’ora.

E’ arrivato il momento di divertirsi: si frigge! Scaldate abbondante olio di semi su una larga padella, poi immergetevi una cucchiaiata di impasto dopo l’altra, facendo attenzione a non sovrapporre le palline. Quando queste saranno gonfie e prenderanno un colore dorato, adagiatele su un foglio di carta assorbente e fatele sgocciolare dall’olio in eccesso.

Come ultimo tocco, irrorate gli strufoli con l’alchermes e versatevi sopra una colata di miele precedentemente sciolto a bagnomaria. Un vero peccato di gola!

Ultimi Post

La “piccola Venezia umbra”: una gita a Rasiglia

Scopri tutti i dettagli

Andar per borghi umbri: alla scoperta di Bevagna

Scopri tutti i dettagli

I nostri strufoli: un dolce tradizionale alla maniera umbra

Scopri tutti i dettagli