Valle di Assisi - Hotel Santa Maria degli Angeli - Hotel 4 stelle Assisi - Hotel Spa Assisi -  Resort Assisi

Il Carnevale è una delle feste più amate dai bambini: giochi, scherzi, maschere e dolci golosissimi sono all’ordine del giorno per alcune settimane.

Il Carnevale, da tradizione, inizia non appena l’Epifania lascia la scena portando con sé albero e addobbi natalizi e si prolunga fino al giorno delle Ceneri. Nonostante frizzi e lazzi si distendano per l’intero periodo, le date più importanti per i festeggiamenti veri e propri sono due: il giovedì grasso (inizio ufficiale della festa) e il martedì grasso (fine del Carnevale).

Nei due giorni di apertura e chiusura si svolgono le sfilate più seguite in tutta Italia. In Umbria molti sono gli eventi per famiglie organizzati durante il Carnevale, ma alcuni sono davvero imperdibili.

 

  1. Il Carnevale di Aquasparta

La particolarità di questa festa è la sua giovinezza: a differenza dei carnevali storici umbri, quello di Acquasparta (Terni) si celebra annualmente solo dagli anni Ottanta. Così si spiega la mancanza di antiche maschere tradizionali, come il Bertoccio di Perugia o il Burlamacco di Viareggio.

Tale caratteristica legittima una maggiore fantasia da parte di bimbi e adulti, che sfoggiano costumi ispirati ai personaggi del cinema o agli eroi dei cartoni animati. In tre domeniche successive si svolgono le sfilate di carri allegorici, allestiti sempre con un occhio di riguardo ai più piccoli e ai loro beniamini in tv e sul grande schermo.

L’accesso alle sfilate è gratuito, con inizio nel primo pomeriggio.  Peluche e gadget, canzoncine e balli sfrenati: questo è l’allegro corredo del Carnevale di Acquasparta, uno dei più amati in Umbria.

 

  1. Il Carnevale di Sant’Eraclio (Foligno)

Decisamente più antico e ricco di fascino, il Carnevale di Foligno deve il suo nome a Eraclio, soldato romano convertitosi al Cristianesimo e martorizzato qui. Proprio nella frazione di Sant’Eraclio si svolgono i festeggiamenti più pittoreschi, che ogni anno richiamano locali e appassionati da tutta Italia.

La celebrazione del Carnevale nasce qui nel 1542, in un convento di frati Olivetani che aprì le sue porte al popolo. I carri che sfilano nelle vie del paese sono – oggi come allora – coloratissimi, ornati di fiori e accompagnati da suonatori e danze di gioia.

Dal 1960 il Carnevale di Sant’Eraclio si è costituito in una struttura organizzativa a sé, denominandosi Carnevale dei ragazzi. Nel 2019 la celebrazione giunge alla 58sima edizione, arricchendosi di un variegato programma, con divertentissime attività per adulti e bambini.

Prepara i coriandoli e consulta il programma completo: https://www.ilcarnevale.net/

 

  1. Il Carnevale di Spoleto

Perfetta sintesi delle feste di Foligno e Acquasparta, il Carnevale di Spoleto abbraccia antico e moderno in un evento che sembra collocarsi fuori dal tempo. Tradizioni locali, folklore e usanze ancestrali sono alla base della manifestazione, giunta quest’anno alla 191sima edizione.

Le sfilate di carri allegorici affollano le vie cittadine nelle due domeniche principali e sono organizzate dai diversi rioni. La ricchezza e la eterogeneità di eventi trasforma Spoleto in un universo goliardico, popolato di uomini e donne in maschera, bambini saltellanti e coperti di coriandoli, personaggi fantastici che prendono vita.

Se visiti l’Umbria a Carnevale, approfittatene per visitare quello di Spoleto e assaggiare la crescionda, delizioso dolce al cioccolato e amaretti preparato per l’occasione.

Ultimi Post

Divertirsi tra le rapide? Prova il rafting in Umbria

Scopri tutti i dettagli

Luglio di musica a Perugia: arriva l’Umbria Jazz

Scopri tutti i dettagli

La marea colorata della Fiorita di Castelluccio di Norcia

Scopri tutti i dettagli